Leggi gli articoli dell'anno:   2012



 Pubblicato il:  29 Settembre 2012  Autore: Carmela Agostini

INCONTRO CULTURALE A BOVALINO

La Pro Loco in collaborazione con l'Amministrazione Comunale e il Liceo Scientifico "F. La Cava" organizza una serata culturale dal titolo: "2 ottobre 1847 - 2 ottobre 2012. Bovalino: da Gaetano a Elio Ruffo". Gaetano Ruffo e i martiri di Gerace precursori del Risorgimento italiano. A relazionare è stato chiamato Pino Macrì socio della Deputazione Storia Patria per la Calabria. Seguirà la proiezione di 3 documentari del regista Elio Ruffo, ritenuti persi e recuperati di recente: "Gerace (1950), "Il monte della pietà (1952) e "Il bosco dei cavalli selvaggi (1958). Gaetano Ruffo era nato ad Ardore il 15 novembre 1822 e dopo gli studi classici venne mandato dai suoi a Napoli per proseguire gli studi universitari. Con lui, anche Michele Bello di Siderno, Pietro Mazzoni di Roccella, Domenico Salvadori di Bianco e Rocco Verduci di Caraffa del Bianco anche questi figli di notabili del luogo. A Napoli "si nutrirono delle nuove idee liberali e patriottiche che già circolavano in Europa tra gli strati della «borghesia illuminata»". Le loro idee, espresse liberamente, allertarono la gendarmeria che li costrinsero a ritornare nei luoghi d'origine. Una volta in sede i cinque universitari si attivarono a organizzare una sommossa popolare nel proprio Distretto riuscendo ad occupare Bianco, Ardore, Siderno e Gioiosa Ionica al grido di: W Pio IX, W l'Italia, W la Costituzione. Traditi da Nicola Ciccarelli di Caulonia, nella notte tra il 9 e il 10 settembre 1947, furono arrestati Michele Bello, Rocco Verduci, Domenico Salvadori e Stefano Gemelli, che furono condotti in carcere a Gerace. Mazzone

Leggi tutto ...
 Link all'articolo
Effettua il login per lasciare un commento

Ricerca nel sito

  

Modulo Login

  Registrati

Alcune foto tratte dal film "Tempo di amarsi"